L’assessment dimensionale nel gioco d’azzardo patologico:

Il DSM-IV pone il Gioco d’Azzardo Patologico (GAP) nella categoria dei disturbi del controllo degli impulsi non altrove classificati. Le caratteristiche essenziali del GAP sono: l’incapacità di resistere all’impulso, all’urgenza di giocare; il costante assorbimento in pensieri inerenti il gioco (passate esperienze, strategie, statistiche, modo di procurarsi il denaro); la necessità nel tempo di giocare somme maggiori per continuare a mantenere un’eccitazione significativa; i ripetuti fallimenti dei tentativi di smettere di giocare a causa di una tensione ed un’irritabilità incontrollabile; il gioco come “sollievo” ad un umore disforico; la compromissione del funzionamento personale, familiare, finanziario e legale (2).

Malattia di Parkinson e gioco d'azzardo patologico


M. Baratti 1 , M. Avanzi 2, F. Bonfà 2



1 U.O. Neurologia, Modulo Malattia di Parkinson e Disordini del Movimento, Ospedale di Carpi, AUSL Modena

2 Servizio di Alcologia e Medicina delle Dipendenze, Cortemaggiore, AUSL Piacenza





Secondo una recente Review sull'argomento (Schrag, 2004) più del 60% dei pazienti affetti da malattia di  Parkinson (PD) presentano uno o più sintomi psichiatrici: questi, come l'ansia o la depressione, possono precedere, anche di anni, la comparsa dei sintomi motori.


Commonalities in the psychological factors associated with problem gambling and Internet dependence

Commonalities in the psychological factors associated with problem gambling and Internet dependence

Dowling, N. A., & Brown, M. (2010).


The most commonly applied conceptual approach for excessive Internet use has been as a behavioral addiction, similar to pathological or problem gambling. In order to contribute to the understanding of Internet dependence as a disorder resembling problem gambling, the current study aimed to examine the relationship between problem gambling and Internet dependence and the degree to which psychological factors associated with problem gambling are relevant to the study of Internet dependence. The factors of depression, anxiety, student stressors, loneliness, and social support were examined in a sample of university students from several Australian universities. The findings revealed that there is no overlap between the populations reporting problem gambling and Internet dependence, but that individuals with these disorders report similar psychological profiles. Although requiring replication with larger community samples and longitudinal designs, these preliminary findings suggest that problem gambling and Internet dependence may be separate disorders with common underlying etiologies or consequences. The implications of the findings in relation to the conceptualization and management of these disorders are briefly discussed

Non sono io, ma il mio Mr. Hyde che gioca

di Riccardo Zerbetto

Che i giocatori siano bugiardi è un luogo comune … generalmente confermato dalla evidenza dei fatti. Non cessa di stupire, tuttavia, la estrema sensazione di sincerità delle dichiarazioni della persona-giocatore quando si dimostra dispiaciuta del suo operato e assolutamente intenzionata a correggere il proprio comportamento distruttivo. Tali spassionati pronunciamenti vengono, ahimè, frequentemente contraddetti dai comportamenti reali che spesso sembrano operati da una seconda personalità che assume la guida di comportamenti impulsivi totalmente fuori controllo e contrari ad una logica ispirata a ragionevolezza e senso del limite.

Aforismi dell'azzardo

  • Gioco d'azzardo. Passatempo il cui piacere consiste in parte nella coscienza dei propri vantaggi, ma soprattutto nello spettacolo delle perdite altrui.

    Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

  • Giocare (dico del gioco grosso, il gioco d'azzardo che può portare la fortuna favolosa o l'irrimediabile precipizio), giocare non è divertente, nel senso leggiadro della parola. Anzi è una cosa, con quella tensione senza respiro, profondamente faticosa.

    Massimo Bontempelli, Il Bianco e il Nero, 1987

  • Alle tre del mattino l'odore di un casinò, il fumo e il sudore danno la nausea. A quell'ora, il logorio interiore tipico del gioco d'azzardo – misto di avidità, paura e tensione nervosa – diventa intollerabile. I sensi si risvegliano e si torcono per il disgusto.
    Ian Fleming, Casinò Royale, 1953

  • Non esiste il "gioco d'azzardo sociale". O sei lì per strappare il cuore a un altro e divorarlo... o sei un fesso. Se questa scelta non ti piace... non giocare.

    Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l'Immortale, 1973

  • Gioco d’azzardo. È il contrario del gioco, ed è assurdo che abbia lo stesso nome. Mentre il gioco è fondato sulla possibilità di maneggiare le proprie forze, il gioco d’azzardo è basato sul rifiuto di agire: in un caso c’è l’azione, nell’altro la passione.

    Valerio Magrelli

  • Il giocatore d'azzardo quanto più è bravo nel suo mestiere, tanto più è disonesto.
    Publilio Siro, Sentenze, I sec. a.e.c.