Arrivare ad Orthos

Orthos svolge le attività di terapia intensiva sulle colline toscane, nei pressi di Siena, in un contesto caratterizzato dal contatto con la natura, presso il podere Noceto. Ogni partecipante potrà essere prelevato e/o accompagnato alla stazione di Siena che dista circa 15 km.

COME ARRIVARE AUTONOMAMENTE A NOCETO
Via di Grotti-Bagnaia 1216 - Monteroni d’Arbia (Siena)

Venendo da Firenze, uscire a Certosa-Impruneta e prendere la superstrada Siena-Firenze. Si prosegue per la circonvallazione e si esce quando vedete le indicazioni per Siena-Ovest (Porta S. Marco).
Appena dopo l’uscita, non prendere per Grosseto ma una strada in salita con l’indicazione Rosia-Sovicille.
Si percorre un km circa e si gira a sinistra seguendo l’indicazione per Ville di Corsano (è la SP 46) che si raggiunge dopo una decina di chilometri.
Superato il paese (seguendo la strada centrale in salita), ad un km si trova la segnalazione per Grotti sulla destra (dopo le indicazioni per il castello di Grotti) (strada SP 23). Superate le 4 case di Grotti e fatto ancora un km circa, trovate sulla curva (che gira a sinistra) una indicazione “PODERE DI NOCETO” (“Strade Ville Grotti Bagnaia – da 1216/A a 1216/E). Imboccatela a tenete la biforcazione di destra. Fatti 300 mt di stradina sterrata troverete due case ed un fienile ristrutturato. Proseguite per la strada che costeggia il pozzo e girando a sinistra dopo 20 mt troverete un ampio posteggio.

Per chi viene da Roma (dalla A1 e superstrada Bettole-Siena), prima di Siena girare per Grosseto e fare 11 km sino a che si trova un crocicchio: da una parte c’è scritto “Orgia” (evitare, per ora). Dall’altra Grotti (imboccare)
Idem per chi viene dall’Aurelia (via Grosseto)
Fatto un km circa di strada sterrata in leggera salita nella direzione di Grotti girare a destra e seguire la strada che lascia a destra la grande villa di Bagnaia. Lasciare il cimitero sulla destra e proseguire per 3 km circa fino ad arrivare in cima al colle. Sulla sinistra troverete una casa con torretta e, dopo 10 mt, l’imboccatura per il Podere di Noceto (vedi sopra).


Visualizzazione ingrandita della mappa

Sul territorio nazionale diversi professionisti che fanno parte dell'Equipe Orthos garantiscono punti di contatto presso i quali si può accedere a:

  • Gruppi di sostegno ed orientamento

  • Counselling informativo e motivazionale

  • Psicoterapia individuale

 

Clicca qui per accedere ai contatti Orthos sul territorio nazionale

Aforismi dell'azzardo

  • Gioco d'azzardo. Passatempo il cui piacere consiste in parte nella coscienza dei propri vantaggi, ma soprattutto nello spettacolo delle perdite altrui.

    Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

  • Giocare (dico del gioco grosso, il gioco d'azzardo che può portare la fortuna favolosa o l'irrimediabile precipizio), giocare non è divertente, nel senso leggiadro della parola. Anzi è una cosa, con quella tensione senza respiro, profondamente faticosa.

    Massimo Bontempelli, Il Bianco e il Nero, 1987

  • Alle tre del mattino l'odore di un casinò, il fumo e il sudore danno la nausea. A quell'ora, il logorio interiore tipico del gioco d'azzardo – misto di avidità, paura e tensione nervosa – diventa intollerabile. I sensi si risvegliano e si torcono per il disgusto.
    Ian Fleming, Casinò Royale, 1953

  • Non esiste il "gioco d'azzardo sociale". O sei lì per strappare il cuore a un altro e divorarlo... o sei un fesso. Se questa scelta non ti piace... non giocare.

    Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l'Immortale, 1973

  • Gioco d’azzardo. È il contrario del gioco, ed è assurdo che abbia lo stesso nome. Mentre il gioco è fondato sulla possibilità di maneggiare le proprie forze, il gioco d’azzardo è basato sul rifiuto di agire: in un caso c’è l’azione, nell’altro la passione.

    Valerio Magrelli

  • Il giocatore d'azzardo quanto più è bravo nel suo mestiere, tanto più è disonesto.
    Publilio Siro, Sentenze, I sec. a.e.c.

Psicoterapia per giocatori compulsivi

Il Progetto Orthos è su "Il Sole24Ore" - In evidenza il carattere sperimentale, innovativo e di eccellenza degli interventi a beneficio dei giocatori d'azzardo problematici, patologici, e delle loro famiglie.


Per leggere l'articolo, cliccare qui !